FederGEV Emilia-Romagna

Vai ai contenuti

Menu principale:

GEV in Costa Rica

Cooperazione Internazionale

Cooperazione Internazionale, Costa Rica

Il Costa Rica e la Regione Emilia Romagna rafforzano i legami. Si è svolta la missione FEDERGEV (Guardie ecologiche volontarie - Gev) e dei Volontari dell'Associazione EmiliaRomagna-CostaRica (quest'anno composto da 18 persone) nelle riserve boschive del paese centroamericano. Le attivita' dei Gev, sostenute anche dalla nostra ambasciata a San Jose', includono la realizzazione e la manutenzione di sentieri, la collaborazione alla realizzazione di centri visita e spazi per la comunicazione e l'educazione ambientale nei Parchi Nazionali. Quest'anno si sono aggiunti  accordi tra scuole finalizzati allo scambio di esperienze e donazioni di risorse e attrezzature. La missione, dopo un incontro presso la Residenza d'Italia, si e' recata nei Parchi del Corcovado e di Piedras Blancas per seguire lo stato di avanzamenti dei progetti sostenuti: interventi infrastrutturali nel Parco nazionale del Corcovado e nel Parco di Piedras Blancas. Oltre alle attivita' sul campo e' previsto anche un rafforzamento dei rapporti tra il comune di San Lazzaro di Savena, in provincia di Bologna e quello di Turrialba: a seguito di una visita effettuata nel settembre scorso in Italia da parte di una delegazione della municipalita' di Turrialba, nei giorni scorsi si e' svolto nella citta' centroamericana un incontro nel corso del quale e' stato discusso un primo "patto di amicizia" tra i due Comuni. L'obiettivo e' stabilire rapporti di interscambio piu' stretti, nella prospettiva di concludere un vero e proprio gemellaggio.

Vedi foto ai link: ---> Missione Costa Rica 2012 e ---> Da San Lazzaro a Turrialba

E' una iniziativa condotta da FEDERGEV ER in collaborazione con l'Associazione
Italia-CostaRica
Chiedi
informazioni a VALERIO 335404283 o a FRANCO al 3401801254
______________________________________________________________
La FederGEV è un'associazione finalizzata alla salvaguardia dell'ambiente...  

La salvaguardia dell'ambiente dalle forme inquinanti, dai processi che portano alla estinzione di specie animali e vegetali.... non ha confini.
Possiamo forse evitare gli effetti dei processi degenerativi o distruttivi determinati dal taglio delle grandi foreste tropicali ola diffusione delle sostanze inquinanti nell'aria e nell'acqua operando solo nell'ambito dei nostri confini di Comune o di Nazione? Possiamo contrastare l'immissione di un sempre maggiore numero di organismi geneticamente modificati o la proliferazione delle fonti radioattive senza avere una visione di insieme e glogale del problema?  Il nostro agire per conservare la natura e migliorare la qualità della vita, dell'aria, dell'acqua... non ha confini come non ha confini la solidarietà umana ed il volontariato.  Per questa ragione siamo aperti a forme di solidarietà e al lavoro volontario dovunque ce ne sia necessità, dovunque ci venga richiesto.
>qui puoi vedere il Programma del Viaggio-lavoro
<

-----------------------------------------
a cura del segretario Valerio Minarelli



Torna ai contenuti | Torna al menu